Ginger

26 Ott

Così mia figlia piccola ha chiamato il gattino di due mesi appena entrato a far parte della nostra famiglia. E’ un micio tricolore – rosso, grigio e bianco – bellissimo e spaventatissimo. Ha trascorso tutta la notte dietro alla credenza della cucina impedendoci di dormire con il suo incessante miagolio. Poi questa mattina, mio marito ha deciso di allontanarlo da quel luogo scomodo e dopo vari sollevamenti del mobile l’ha indotto a dirigersi verso la sala. Risultato: adesso piange dentro il camino.
Io – lo confesso – non sono un’amante dei gatti, pertanto i lamenti di Ginger e le sue continue produzioni mi stanno mettendo a dura prova. Ma che cosa non si fa per i figli?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: