Il taxi

29 Nov

Prendere un taxi qui ad Asmara è un po’ come da noi prendere l’autobus.
Ci si mette sulla strada principale e si aspetta. In genere non molto. Quando si avvista un taxi basta fare un lieve cenno con la mano che subito l’autista accosta e si ferma.

Un taxi davanti alla FIAT Tagliero

Un taxi davanti alla FIAT Tagliero

All’interno possono esserci già altre persone, il taxi può trasportare fino 4 passeggeri adulti più vari bambini seduti in braccio e rigorosamente nei sedili posteriori. Chi viaggia sui sedili anteriori deve indossare la cintura di sicurezza.
Quando si sale su un taxi non è necessario salutare, si consegnano 5 nakfa all’autista (circa 25 centesimi di euro) e si tace fino alla propria meta, che deve essere sempre sui percorsi principali. Basta un segno per dire che si è arrivati a destinazione. Se invece si vuole noleggiare il taxi o farsi portare fuori dai percorsi principali, il costo è di circa 40 nakfa concordate a inizio viaggio.

Advertisements

7 Risposte to “Il taxi”

  1. invitato 1 dicembre 2008 a 9:29 am #

    Finalmente ci sono tue notizie! Penso che quando tornerò a scuola utilizzerò il tuo blog per qualche lezione di geografia con la classe: ci sono notizie curiose e interessanti.
    Valentina

  2. destinazioneasmara 1 dicembre 2008 a 10:00 am #

    @ Valentina: mi sembra un’ottima idea! Domani torna sul weblog, probabilmente ci sarà un post sulla gita a Nefasit che abbiamo fatto domenica. Abbiamo viaggiato su un trenino a carbone lungo la linea ferroviaria costruita dagli Itaiani, che adesso è stata in parte ripristinata per i turisti. Un viaggio davvero emozionante! Devo solo trovare il coraggio di alzarmi a metà notte per postare testo e soprattutto immagini. Solo nelle ore notturne infatti qui i collegamenti sono un po’ più veloci.
    Un bacione alla piccolina.

  3. invitato 1 dicembre 2008 a 7:20 pm #

    molto, molto interessante……..
    mi domando se si divertono di più le bimbe o voi?
    e tu non dovresti imparare a fare il caffè e tutti quei buoni dolcetti
    da offrire ai vostri nuovi vicini. hai troppo tempo libero, produci!
    un bacione giorgio, patrizia e belve.
    avete qualche altro modo per comunicare?

  4. invitato 1 dicembre 2008 a 7:58 pm #

    Sarebbe bello (almeno per il prezzo) prendere un taxi a queste condizioni, anche se farei una gran fatica a tacere per tutto il percorso … Intanto colgo l’occasione per salutare tutta la vostra family!!!

    Ciao da Ernesto e Co.

    PS – Un saluto particolare da Laura per Giada!

  5. destinazioneasmara 1 dicembre 2008 a 10:53 pm #

    @ Giorgio & C.: per il momento ci fermiamo al weblog!

    @ Ernesto & C.: hai ragione, conoscendoti non credo proprio che potresti fare il percorso in assoluto silenzio 🙂
    Giada contraccambia!

  6. invitato 2 dicembre 2008 a 9:30 am #

    è tutto molto affascinante e sinceramente provo un pò d’invidia. io qui tra la neve, il freddo, e e le malattie e voi lì a godervi questi luoghi stupendi. mi ha molto colpito ” il traffico” ( ieri sera da rovetta a clusone ho impiegato 20′) e il Bar sul treno…da urlo!!!!!!
    ma voi lavorate o siete in vacanza?
    un bacione a tutti

    un pediatra di montagna!

  7. destinazioneasmara 2 dicembre 2008 a 12:34 pm #

    @ pediatra di montagna: in realtà anche qui le temperature si stanno irrigidendo. Dopo le sei di sera maglione e giacca a vento! Per fortuna durante il giorno torniamo in maniche corte! Spero che non arrivi la vostra epidemia da streptococco…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: