Archivio | dicembre, 2008

… e Buon 2009

31 Dic

a tutti, vicini e lontani!

Il pranzo di Natale

25 Dic
Cuschet

Kushet

Ecco dove abbiamo pranzato il giorno di Natale. Il luogo è meraviglioso: si tratta di un ristorante all’aperto, situato vicino al maneggio di Asmara, dove si servono le specialità italiane. Il locale oggi è stato aperto appositamente per noi e il menù comprendeva bruschetta, tagliatelle al sugo e al ragù, arrosto con contorno di verdure, macedonia, caffé eritreo, il tutto servito da cameriere in abito tradizionale.

Buon Natale!

23 Dic
Buon Natale da Giada, Sara e Camillo

Buon Natale da Giada, Sara e Camillo

Un sincero augurio di Buon Natale a tutti i nostri parenti e amici italiani!

Natale ad Asmara

22 Dic

Come tutti sapete, quest’anno trascorreremo le feste natalizie qui ad Asmara. Sarà un Natale diverso dal solito, senza la corsa ai regali e la confusione dei centri commerciali, ma anche senza i profumi e le prelibatezze della cucina italiana, la neve e il freddo di dicembre. Per farci sentire meno soli nei giorni scorsi sono arrivati i nonni che rimarranno con noi per più di un mese. Dall’Italia hanno portato panettoni, torroni e cotechini che compariranno sulla nostra tavola il giorno di Natale.

In queste mattine di festa è bello passeggiare con loro per le strade di Asmara. Molte sono le vetrine dei negozi addobbate a festa, in particolare quelle delle pasticcerie dove le mie bimbe amano fermarsi per gustare uno shai e un dolcetto.
Questa foto le ritrae in Harnet Ave, davanti allo Sweet Asmara Caffè.

Sweet Asmara Caffè

Sweet Asmara Caffè

E questo è l’albero di Natale all’interno del negozio Dolcevita:

Albero di Natale

Negozio Dolcevita - Zambaiti

E’ arrivato il container

12 Dic
I due container davanti casa

I due container davanti casa

Esattamente dopo due mesi dal nostro arrivo ad Asmara questa mattina alle 10.30 è arrivato il container, anzi per la precisione i due container che trasportavano dall’Italia le nostre masserizie.

Ora mi aspettano giornate di intenso lavoro dedicate all’apertura degli scatoloni e alla sistemazione di tutto il contenuto!

L'apertura del primo container

L'apertura del primo container

La stretta di mano

9 Dic

Noi italiani stringiamo la mano a chi conosciamo per la prima volta, magari presentandoci, o a chi intrattiene con noi dei rapporti formali. Con gli amici siamo soliti darci un bacio o una pacca sulla spalla. Gli eritrei no. La stretta di mano è riservata agli sconosciuti ma anche agli amici più cari e, tanto è più forte il legame di amicizia, tanto più la mano viene trattenuta con la destra, anche adoperando la sinistra. Si stringe la mano a tutti, bambini compresi, anzi la stretta di mano è molto usata anche tra i più piccoli.

Un amico peloso

6 Dic
Camillo

Camillo

Era proprio necessario procurare alle bimbe un cucciolo con cui giocare. Shukor piccola però soffre d’asma ed è allergica al pelo del cane. Abbiamo tentato con il gatto: è andata male. Questa mattina alla nostra porta si è presentato un amico con un cagnolino in braccio: una tenera palla di pelo di due mesi, vispa e affettuosa. Ci ha subito conquistati… Gli abbiamo dato un nome: Camillo. Con uno scatolone di cartone abbiamo realizzato una piccola cuccia e ci siamo procurati due ciotole, una per l’acqua l’altra per il cibo. Lunedì porteremo Camillo dal veterinario per il controllo e le vaccinazioni di rito.

Lo shai

5 Dic
Spezie al mercato di Asmara

Spezie al mercato di Asmara

Il tè – che qui si chiama shai (pron. “sciai”) – è una bevanda molto consumata in Eritrea. Viene servito già nella tazza (solitamente di vetro trasparente) accompagnato da uno spicchio di lime. Il sapore non è lo stesso del tè nero a cui siamo abituati perché viene aromatizzato con una mistura di spezie che ogni bar prepara da sé in base a una propria ricetta. In genere è composta da chiodi di garofano, cannella e zenzero. Ne risulta un sapore molto particolare e a dir poco invitante.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: