Come un cucciolo ti cambia la vita

14 Gen
Sara con il cucciolo

Shukor piccola con il cucciolo

Cosa c’è di più bello che tornare a casa ed essere accolti da una coda che si agita convulsamente, da un abbraccio di zampe pelose, da una leccata calda e avvolgente? E’ quello che ci capita da qualche tempo con il nostro cucciolino, un morbido batuffolo di tre mesi.
E’ uno spasso vederlo correre e saltare per tutto il giardino, giocare insieme alle bambine e trovarsi coinvolto nel gioco a tal punto da credersi bambino anche lui, farsi mordicchiare mani e caviglie e vederlo entrare come un fulmine in casa per andare a sistemarsi sotto il tavolino della sala. E’ uno spettacolo vederlo alle prese con lo specchio: quando gli capita di trovarcisi di fronte abbaia e ringhia minaccioso a se stesso pensando di aver davanti un suo simile.

E poi come dimenticare i disastri che combina? Ciabatte e zoccoli rubati e sparsi per il giardino, buche scavate nella terra in cui deposita pezzi di cibo temendo le peggiori carestie, fiori e piante potate – tanto per usare un eufemismo!
Proprio stamattina facevo il calcolo di ciò che – o per limarsi i denti o per farci una degna accoglienza al nostro rientro – finora ha distrutto:

un paio di miei sandali, gli unici di cui disponevo
un paio di scarpe nuove di Shukor piccola
quattro pantaloni delle bimbe
una felpa nuova di Shukor grande.

Da ultimo una comunicazione a tutti i lettori del blog – ma non ridete troppo, vi prego! – ha anche cambiato sesso: ora è femmina, si chiama Camilla.

9 Risposte to “Come un cucciolo ti cambia la vita”

  1. invitato 15 gennaio 2009 a 2:57 pm #

    Ciao,
    mi hai fatto ricordare i disastri che mi faceva Clay da cucciolo, zoccoli e mobili rosicchiati ai minimi termini….mah tempi passati.
    Che il cucciolo abbia cambiato sesso……..ora si chiama come Camilla la nostra gallina randagia.Anzi ex randagia perche ormai e’ accasata in giardino da piu di 2 anni.
    Baci a tutti
    Zia Rita

  2. invitato 17 gennaio 2009 a 1:40 pm #

    A me ricorda i disastri che combina ancora Ginevra, la nostra gatta: si accanisce in particolare sugli imbottiti (divani, letti…) ma non disdegna piante e anche mobili, all’occorrenza. Solo che lo fa per ricattarci!
    Abbracci
    Valentina

  3. destinazioneasmara 17 gennaio 2009 a 5:32 pm #

    @ zia Rita: quindi avete una gallina da compagnia! Angelo chiede se avete mai pensato di sistemarla in una padella…

  4. invitato 18 gennaio 2009 a 2:15 am #

    Ciao.
    Non ti preoccupare, anche i nostri vicini avevano un cucciolo che si chiamava Black… e poi, dopo l’imbarazzante scoperta, hanno continuato a chiamarla Black! Ah! Ah!
    Per quanto riguarda i disastri… il beagle di Monica e Mauro strappava regolarmente le piante dal giardino, i fili elettrici del cancello e i ciuffi di pelo al chow-chow. Ma ora sta diventando serio e, siccome fa anche freddo, lascia i peli al chow-chow così è più morbido e caldo quando ci dorme sopra.
    Un bacio a tutti.
    Francesca

  5. destinazioneasmara 18 gennaio 2009 a 6:43 am #

    @ Francesca: la scoperta, oltre che imbarazzante, per noi è stata anche angosciante: me la sterilizzeranno qui la mia Camilla o mi riempirà il giardino di camillini?

  6. invitato 3 marzo 2009 a 9:56 am #

    deve essere stata una gran bella scoperta!!!
    è un amore di cucciolo
    roberta

  7. destinazioneasmara 3 marzo 2009 a 12:56 pm #

    @ Roberta: ora è cresciuto tantissimo. Questa mattina gli ho fatto il bagno e non riuscivo più a metterlo nella tinozza che ho comprato per lui… mi toccherà usare la gomma per innaffiare la prossima volta!

  8. invitato 29 aprile 2010 a 12:06 am #

    Anche a me ha ricordato il nostro Westie che proprio adesso si è alzato dal suo cuscinone posto sotto il nostro letto, per invitarci ad andare a dormire. Lo so sono affettuosissimi nell’accoglierti come la persona più impotante del mondo ed è meraviglioso il loro modo di amare il loro “gregge” senza alcuna mediazione o schermatura; vedrai, sarà per voi come il terzo figlio e un fratellino per le tue bimbe.
    Da ciò che ho letto mi sembra proprio che trascorriate molto bene il tempo e siate riusciti a crearvi una vita molto serena e molto più a misura d’uomo di quanto forse sareste riusciti a fare in Italia. Complimenti! Quando rientrate fatti viva mi farebbe piacere incontrarvi e salutarvi. Per ora mando un bacio a tutti voi e resto in attesa di notizie. Gabriella Fitt.

  9. destinazioneasmara 29 aprile 2010 a 8:34 pm #

    @ Gabriella: anche a me farebbe piacere rivederti. Mi farò viva!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: