All’Isola Verde

31 Mar

A Massawa è ormai terminata la stagione delle piogge, pertanto abbiamo deciso di trascorrervi questo fine settimana, visitando due località: Sheik Said, l’Isola Verde, e una spiaggia a nord di Gurgussum. La prima dista un chilometro e mezzo dalla città di Massawa ed è chiamata Isola Verde perché è ricoperta da una bassa vegetazione, tra cui spiccano le mangrovie. Sull’isola ci sono i resti di una piccola moschea risalente al 1500.

 

Massaua - Isola Verde

Massaua - Isola Verde

Il luogo è spettacolare anche per l’avifauna che lo popola.

Avifauna

Avifauna

 

Ibis

Ibis

 

Airone africano

Airone africano

Andando verso Nord, tramite una pista sterrata che conduce fino al Sudan, il giorno successivo abbiamo raggiunto una lunghissima spiaggia lungo la quale si trovano gli accampamenti dei Rashaida, una popolazione nomade di origine araba e quindi di religione musulmana.

Lungo il percorso abbiamo fotografato fenicotteri rosa e pellicani.

Fenicotteri rosa

Fenicotteri rosa

Pellicano

Pellicano

Lì la sabbia è finissima e il mare piuttosto agitato. Incredibile la quantità di conchiglie e di ossi di seppia che si trova su questa spiaggia!

La nostra auto nel deserto sopra la spiaggia

La nostra auto nel deserto sopra la spiaggia

Il ritorno ad Asmara è stato un altro piacevole momento della nostra gita grazie ai numerosi babbuini che scendendo dalle montagne venivano a salutarci lungo la strada.

Il capobranco fa attraversare la strada

Il capobranco fa attraversare la strada

 

Babbuini

Babbuini

5 Risposte to “All’Isola Verde”

  1. invitato 2 aprile 2009 a 6:36 pm #

    Che meraviglia! Anche se, in fondo, la natura non è male neanche qui…

  2. invitato 2 aprile 2009 a 11:32 pm #

    Si riesce a dare il bagno nonostante il mare agitato ?
    Mi ricordo in Kenia che essendo Oceano era meglio farlo in piscina.
    Abbracci
    Zia Rita

  3. destinazioneasmara 3 aprile 2009 a 4:58 am #

    In mare aperto è meglio non fare il bagno, anche se le correnti non sono forti come in Nigeria. All’isola Verde invece l’acqua è bassa e calma: le bimbe si sono divertite un mondo! La prossima volta andremo all’arcipelago delle Dahalak, che è ritenuto il migliore in assoluto in quanto a barriera corallina e limpidezza delle acque. Lo avevamo programmato per questo fine settimana, ma il barcone non è disponibile…

  4. invitato 3 aprile 2009 a 3:04 pm #

    Spiagge molto belle… e gli animali sono stupendi!! Il babbuino che attraversa la strada è simpaticissimo! 🙂 tanti saluti Benny Kri e Shari

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: