Sei in Signorello?

3 Mag

Quando ho deciso di seguire l’Insegnante in Eritrea ero una mamma lavoratrice. Ho chiesto quindi l’aspettativa per seguire il coniuge all’estero che per una legge italiana nota con il nome di Signorello è illimitata: dura per tutto il tempo che il coniuge rimane all’estero.

Qui ad Asmara quando si fa conoscenza con qualche italiano è frequente sentirsi chiedere: tuo marito è insegnante? E tu? Sei in Signorello? Equivale a dire: sei in aspettativa.

In realtà io sono una delle poche donne privilegiate in Signorello, la maggior parte sono uomini che si dedicano alla famiglia e fanno i casalinghi. Infatti chi al mio arrivo si è prestato a farmi conoscere la città e a indicarmi i negozi in cui trovare i generi alimentari di base è stato proprio uno di questi mariti in Signorello. Mi ha indicato la latteria, la macelleria, il mercato del pesce e il fruttivendolo da cui mi fornisco regolarmente. Quando al mercato arriva la cernia o di tanto in tanto fa capolino nei negozi il ricercatissimo burro danese, un colpo di telefono e lui è subito sul posto a far rifornimento!

Così trascorre la nostra mattinata, a far la spesa la mattina e a cucinare per la famiglia e gli amici che a casa nostra non mancano mai.
Ma devo precisare che essere in Signorello qui è un vero e proprio privilegio perché oltre a non lavorare ed essere a carico del marito, si è sollevati anche dalle faccende domestiche avendo a disposizione cameriere e cuoche che qui sono pagate con cifre irrisorie. Ogni tanto l’Insegnante ci scherza su e dice che quando toccherà a lui non potrà godere dello stesso privilegio, io infatti sto aspettando una nomina dalle scuole europee e, si sa, camerieri e cuochi in Europa hanno una paga ben diversa da quella che percepiscono qui in Eritrea. Quindi toccherà a lui sobbarcarsi tutte le faccende domestiche…

3 Risposte to “Sei in Signorello?”

  1. alessia 5 settembre 2012 a 7:11 pm #

    Ciao,
    da ieri sono anch’io un’insegnante “in Signorello” come te, per seguire mio marito che lavora in Svizzera. La mia situazione pare sia un po’ problematica perchè sono nell’anno di prova, infatti molti mi hanno sconsigliato di prenderla ora, ma non mi andava di separarmi da mio marito.
    Avrei bisogno di un’informazione e spero che tu possa aiutarmi: sai se noi insegnanti in aspettativa Signorello possiamo svolgere altre attività lavorative? A breve una scuola di italiano mi contatterà per iniziare a lavorare come insegnante e non so se potrò accettare.
    Aspetto tue notizie.

    Saluti dalla Svizzera

    Alessia

    • destinazioneestero 5 settembre 2012 a 7:27 pm #

      Se si è in aspettativa per seguire il coniuge all’estero (legge Signorello) non si può svolgere attività lavorativa.
      Per quanto riguarda l’anno di prova io l’ho rinviato di tre anni quando ho avuto le figlie. Nessun problema. Ad ogni modo senti un sindacato per averne la conferma, non vorrei che le leggi al momento fossero cambiate.

      • alessia 6 settembre 2012 a 10:26 am #

        Grazie per la risposta immediata.
        Sei proprio sicura che non si puó lavorare? è un’assurdità non percepire remunerazione e oziare…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: