Dalla parrucchiera

3 Nov
Gianni e Gina Beauty Parlour

Gianni e Gina Beauty Parlour

Uno dei negozi storici di Asmara è il Gianni & Gina Beauty Parlour. Quasi tutte le signore italiane che vivono in questa città si rivolgono a Gina per tagli, messe in piega, pedicure e depilazioni. Qui le signore in attesa del proprio turno possono sfogliare i rotocalchi provenienti dall’Italia perché Gina vanta alcuni abbonamenti alle più note riviste di pettegolezzi. Gina è un’anziana signora veneta, alta e bionda, dalla carnagione molto chiara. Vive ad Asmara da più di 70 anni. E’ arrivata qui che era una bambina, con i suoi genitori. Il marito, Gianni, del ’12, è giunto ad Asmara nel ’45 con il Genio ed è stato lui successivamente ad aprire l’attività. E’ morto da alcuni anni e Gina ha continuato a gestire il negozio facendo di tanto in tanto ritorno in Italia per visite mediche o per salutare amici e parenti.

Gina ama molto chiacchierare con le signore italiane e soprattutto raccontare come era Asmara fino a non molto tempo fa. Tra uno strappo di ceretta e l’altro – notare bene che da lei una depilazione non si fa mai in meno di tre ore – parla dei De Nadai, una famiglia veneta che nei pressi di Keren produceva il formaggio grana, dei Melotti, che facevano la birra, dei Martinetto, che producevano i salumi: prosciutto cotto, crudo e salame. Ricorda che fino al ’75 ad Asmara c’erano circa 30 scuole italiane, compresa l’Università. Che si poteva giocare al Totocalcio italiano, che i negozi erano pieni di prodotti provenienti dall’Italia. E poi sorride pensando all’impegno che lei e il marito avevano nel fine settimana a pettinare le chiome delle signore delle varie ambasciate che si preparavano per le feste e i ricevimenti serali. Insomma, l’Asmara che Gina ama è un’Asmara pulsante di vita, di attività, di divertimenti. La casa di Gina rimane dietro il negozio ed è comunicante con esso. E’ sempre aperta a tutti coloro che hanno bisogno di un bicchiere d’acqua, di una rivista, o di usare il bagno. Mentre lei taglia e mette in piega i capelli delle clienti, una sua dipendente attraversa il negozio con ceste cariche di verdura acquistata al mercato e la sua cuoca prepara il pranzo premurandosi anche di dar da mangiare ad alcuni anziani eritrei che un tempo avevano lavorato con la signora Gina e che adesso sono in difficoltà economiche.

Oggi, anche se Asmara non è più quella di un tempo per quanto riguarda i ricevimenti ufficiali, il negozio di Gina era pieno signore italiane giunte da lei per un restyling completo in occasione della Festa delle Forze Armate. Chi si faceva la tinta, chi la piega, chi le unghie delle mani o dei piedi, chi sfoltiva le sopracciglia.

Io necessitavo di una messa in piega, così mi sono armata di pazienza e ho atteso il mio turno sfogliando le pagine della rivista Gente. Intanto osservavo come per guadagnare tempo le ragazze di Gina invitano le clienti a immergere le loro estremità in una conchetta d’acqua mentre sono sotto al casco o vengono pettinate e fonate dalla parrucchiera! Brrrr!

Poi è stato il mio turno per il lavaggio dei capelli. Dovete sapere che il lavaggio della chioma dalla Gina, ma credo anche da altre parrucchiere di Asmara, è un’esperienza unica. Intanto dura non meno di un quarto d’ora, due shampoo e un balsamo freddissimi… mi sono sempre chiesta se li tiene in frigorifero! Il massaggio è particolare: dei movimenti circolari in senso orario e, soprattutto, compreso nel prezzo oltre al lavaggio della testa c’è anche quello delle orecchie! Sì, avete capito bene, le orecchie vengono insaponate e risciacquate ripetutamente. La prima volta che sono andata da Gina mi sono chiesta se per caso non avessi le orecchie particolarmente sporche, invece poi ho capito che è un servizio che la Gina riserva a tutti…

Terminato il lavaggio della chioma, ci si accomoda per l’asciugatura. Qui entrano in gioco due ragazze: una regge il phon, l’altra mette in piega. La piega è sempre liscia: guai a presentarsi lì con i capelli permanentati! Non saprebbero come pettinarli e rovinerebbero tutto il lavoro del parrucchiere italiano! Gli eritrei sanno soltanto lisciare i capelli!

3 Risposte to “Dalla parrucchiera”

  1. alice 9 dicembre 2011 a 10:10 am #

    Bellissima la storia della signora Gina!

  2. squa 2 aprile 2014 a 7:09 am #

    Hey! Sei tornata? Eri sparita.
    Ma questo è un vecchio post. Mi piacerebbe sapere come state

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: