A Heybeliada

9 Ott

C’è una signora italiana che ho conosciuto appena sono arrivata qui a Istanbul che è in Turchia da soli sette mesi e sembra essere la più veterana tra le expat italiane. In poco tempo ha visitato bazar, moschee, isole e quartieri, ha imparato un buon turco di sopravvivenza, ha assaggiato e riprodotto piatti locali con grande facilità. Avendo affittato per tutta la stagione estiva una casa a Heybeliada, ieri ha invitato noi e altri amici (eravamo 18 in totale) a una grigliata sull’isola.

Heybeliada fa parte delle nove Isole dei Principi situate nel Mar di Marmara ed è la seconda per estensione. Heybeliada è un’oasi di pace ed è molto frequentata nel fine settimana e nella stagione estiva non solo dai turisti ma anche dagli abitanti di Istanbul  che cercano la tranquillità dal caos cittadino. Infatti sull’isola non vi sono auto, ma ci si sposta con carrozze trainate da cavalli, biciclette e asini.

L’isola si raggiunge da Kabataş o con un traghetto veloce (50 minuti) o con uno lento (1 ora e mezza circa) ed è sede dell’Accademia Navale Turca fondata nel 1773.

A Kabataş

A Kabataş

Si parte!

Si parte!

A Heybeliada

A Heybeliada

Vi posto le foto della strada fiancheggiata da numerosi negozi dove abbiamo fatto la spesa

La strada dei negozi

La strada dei negozi

e quelle delle case in legno che rendono particolare quest’isola.

Una delle case in legno

Una delle case in legno

Una delle case in legno

Una delle case in legno

Una delle case in legno

Una delle case in legno

Dopo aver trascorso una piacevole giornata, siamo tornati a casa che era già buio e il panorama visto dal mare era ancor più incantevole.

Vista di Istanbul dal mare

Vista di Istanbul dal mare

Il ponte sul Bosforo

Il ponte sul Bosforo

Advertisements

7 Risposte to “A Heybeliada”

  1. mari 9 ottobre 2011 a 4:50 pm #

    che belle foto e complimenti, già vi state facendo degli amici
    *_*

  2. worldwidemom 10 ottobre 2011 a 8:31 am #

    che belle queste case…e la vista da Istanbul dal mare di sera pazzesca!

    • destinazioneestero 10 ottobre 2011 a 8:34 am #

      I giochi di luce sul ponte sono veramente meravigliosi: cambiano in continuazione!

  3. Francesca 10 ottobre 2011 a 3:48 pm #

    Eh no così non vale…………… ma fai venire voglia di prendere il primo aereo e ritornare …
    NO NO E NO così non si fa!!!!!!!!!!!!!
    😉

  4. elle 11 ottobre 2011 a 11:01 am #

    che belle le casette di legno dipinte, mi ricordano un pò quelle che si trovano sul Pacifico che lambisce gli stati uniti.
    le città che affacciano sul mare/oceano sono belle anche solo per quello, per gli spettacoli di acqua e luce che offrono.

  5. valeriascrive 12 ottobre 2011 a 12:31 am #

    ho sempre pensato di voler visitare Istanbul, chissa, magari un giorno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: