Consegne a domicilio

25 Ott
La pubblicità di una pizzeria

La pubblicità di una pizzeria

L’Insegnante è un appassionato del cibo consegnato a domicilio. La sera adora sedersi al tavolino della sala, davanti a un bel film, gustandosi insieme a noi una pizza, del kebap, un hamburger o qualunque altro cibo consegnato a domicilio. E qui in Turchia ci va a nozze. Le possibilità di cenare in questo modo a Beyoglu sono innumerevoli. I ristoranti si fanno pubblicità in molti modi e uno dei più tipici è quello di appiccicare piccoli magneti ai portoni dei palazzi. L’Insegnante li raccoglie tutti. Non contento di ciò ieri ha anche fotografato dalla finestra una motoretta parcheggiata sotto casa per conservarne il numero di telefono in caso di bisogno. Quando gli vengono queste idee la moglie ringrazia…

17 Risposte to “Consegne a domicilio”

  1. mariantonietta 25 ottobre 2011 a 2:59 pm #

    che bello. qui roba a domicilio ce n’è poca (o non l’ho ancora scoperta)

  2. iTravelers 25 ottobre 2011 a 4:17 pm #

    Che bello restar seduti mentre qualcuno cucina per te.
    ….mmm…..ora che mi ci fai pensare, non so se da me esiste un servizio del genere. Dovrò informarmi.

  3. ipensieridialle 25 ottobre 2011 a 4:44 pm #

    direi un’ottima idea….anche per te, si intende!! 🙂

  4. Mammaincina 26 ottobre 2011 a 2:06 am #

    Anche noi almeno una volta alla settimana ci riuniamo a mangiare schifezze davanti alla Tv…..un bel diversivo per il venerdì sera, soprattutto per me che non avrò i piatti da lavare il sabato mattina!

  5. Tamerice 26 ottobre 2011 a 2:06 am #

    Menomale che anche il mio di marito apprezza il take away e tutte queste comodità. E poi è così bello sedersi e non doversi alzare 10 volte per prendere la posata o il tovagliolo che manca, in più, come naturale conseguenza c’è che pure piatti e pentole da lavare sono pochissimi… Certo a volte è bello cucinare dei cibi che si amano, ma questo resta un piacere quando c’è un lasso di tempo sufficiente per fare le cose con calma e tranquillità. Altrimenti si diventa furbe a preparare cosette veloci (quando hai gli ingredienti che te lo permettono). I piatti da lavare invece non li ama nessuno…

    • destinazioneestero 26 ottobre 2011 a 8:10 am #

      Verissimo, un altro lato positivo di questa cosa è la mancanza dei piatti da lavare!

  6. Anonimo 26 ottobre 2011 a 4:23 am #

    QUI A Montreal, a parte i libricini pubblicitari dove sono elencati ristoranti e menu’, c’e il sito internet dove sono elencati tutti i ristoranti che fanno questo servizio (praticamente tutti ) a cui ordini direttamente, in un attimo ti arriva la risposta col totale che devi e l’ora precisa della consegna, e sono precisissimi. Ti assicuro che puoi fare un giro del mondo del cibo senza muoverti da casa.

  7. worldwidemom 26 ottobre 2011 a 5:12 am #

    evviva il cibo a domicilio!

  8. lastaccata 26 ottobre 2011 a 10:58 am #

    Ciao Destinazioneestero! Vorrei inviarti una mail in privato, ma la mia demenza informatica non conosce limiti e sul tuo blog non sono riuscita a trovare un contatto diretto. Posso chiederti di contattarmi tu in privato su Splinder? Puoi anche trovarmi su Facebook, non ci sono altre Luana Troncanetti su quel network. Così ti spiego perchè ho bisogno di parlarti.
    Ti ringrazio,
    La Staccata.

  9. Tinuccia 26 ottobre 2011 a 2:55 pm #

    Io sono fan del pollo arrosto e patatine fritte del ristorante sotto casa che non fa consegne a domicilio perché sta nel domicilio 🙂
    Quando non ho voglia di preparare niente mi basta fermarmi lá all’arrivo dal lavoro e dopo aver prelevato il piccolo ed ordinare il pollo e le patatine.
    Peró é vero, qua roba a domicilio ce n’é poca.

  10. MARINA 26 ottobre 2011 a 3:42 pm #

    Mi piacciono da morire le calamite, beati voi! 🙂 Io vorrei ci fosse il sushi a domicilio o il cinese, mi piacciono tanto… invece solo rigorosamente pizza in Italia!!

  11. Luisella 27 ottobre 2011 a 5:30 pm #

    Ciao,

    E’ vero, in due ristorante ho chiesto la carta da visita e mi hanno dato anche due magneti. Che buono il pide! io mangiavo quello con la carne trita sopra e mi sono fatta mettere anche un uovo, (l’avevo letto in un sito) , buonissimo!
    Se ti va, guarda il post di Istanbul che avevo messo nel mio blog
    http://luisellaefabrizio.splinder.com/post/24516452/istanbul

    ciao Luisella

    • destinazioneestero 27 ottobre 2011 a 7:40 pm #

      Ciao Luisella, ho letto il tuo resoconto della visita a Istanbul, è bellissimo. Anche io adoro il pide, ho provato quello con la carne ma non con l’uovo sopra. Anche quello con il formaggio non è male. Qui è meglio mangiare il pide che mangiare la pizza anche perché non sarà mai buona come quella italiana.

  12. Luisella 28 ottobre 2011 a 5:37 pm #

    Ciao,

    Grazie per i complimenti, è piaciuto anche a quelli di Turistipercaso e me ne hanno pubblicato uno stralcio sulla loro rivista di luglio o agosto, non ricordo.
    E’ talmente buono il pide, che non mi sognerei mai di provare la pizza. Mi piacciono moltissimo anche le falafel e la zuppa di lenticchie. Invece una cosa che non mi fa impazzire in Turchia sono le melanzane (che generalmente adoro) forse perché cucinate con delle spezie probabilmente che usano anche per il kebab.
    Buon weekend!
    Luisella

    • destinazioneestero 28 ottobre 2011 a 5:43 pm #

      Anch’io vado matta per i felafel e la zuppa di lenticchie! Le melanzane invece non le ho ancora assaggiate.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: