Simit a ogni angolo di strada

7 Feb
Un venditore di simit

Un venditore di simit

Ad ogni angolo di strada qui a Istanbul si vendono delle piccole ciambelle di pane completamente ricoperte di sesamo. Sono chiamate simit e sono morbide dentro e croccanti fuori. Non sono né dolci né salate e si possono gustare così al naturale o farcite, sia per la colazione che in ogni momento della giornata. Nei bar solitamente si trovano ripiene di formaggio spalmabile o di formaggio di capra, pomodori e insalata.

Il simit, come dicevo, viene venduto per strada da ambulanti ma esiste anche una catena di locali specializzata in questa preparazione che è la Simit Sarayi, dove ci si serve con il vassoio come in una tavola calda, si paga e ci si accomoda a un tavolino.

20 Risposte to “Simit a ogni angolo di strada”

  1. Laura 7 febbraio 2012 a 3:09 pm #

    Mi sembrano molto simili ai BAGEL che mangiano qua in Inghilterra. John mi ha detto che sono di origini ebraiche, ma sono molto diffusi qua, e si mangiano di solito a colazione.
    Sono molto buoni!!

    • destinazioneestero 7 febbraio 2012 a 4:02 pm #

      Sì, è vero sono simili ai bagel, solo che hanno il buco più largo e la crosta è più dura. Comunque anche i simit si mangiano a colazione.

  2. Chicca 7 febbraio 2012 a 3:16 pm #

    Sono stata a Istanbul tanti anni fa e mi chiedo cosa ho visto dal momento che tu descrivi cose completamente sconosciute…sarà la scusa per ripartire?🙂 Una cosa l’avevo imparata: seni seviorum o qualcosa del genere che vorrebbe dire ti amo…

    • destinazioneestero 7 febbraio 2012 a 4:00 pm #

      Istanbul ha talmente tante attrazioni che mi ci vorrà una vita per conoscerla discretamente!
      Hai imparato a dire ti amo?!? Come mai se non sono indiscreta? Sì, lo so sono indiscreta!

      • Chicca 8 febbraio 2012 a 10:33 am #

        Be’venivo a Istanbul per la prima volta in vacanza vuoi che non fossi preparata a qualsiasi evenienza:-)

  3. Tamerice 7 febbraio 2012 a 4:41 pm #

    Un’altra prelibatezza della tradizione…
    Ah, sia benedetto il cibo di strada! Lo Street Food per essere più trendy, sempre buono è…

  4. Mel 7 febbraio 2012 a 7:03 pm #

    mi chiedevo una cosa (forse stupida): ma col fatto che bere l’acqua NON minerale non e’ sicura da quelle parti, e’ sicuro invece mangiare questo genere di cose (che immagino siano impastate anche con l’acqua) visto che non si puo’ avere la certezza che l’acqua utilizzata sia buona? stessa cosa vale per il pane, le bibite e tutto quello che di pronto si puo’ comprare

    • destinazioneestero 7 febbraio 2012 a 8:08 pm #

      Si spera che nella preparazione di questi cibi sia utilizzata acqua depurata! Certo, non si può controllare tutto!

      • Mel 7 febbraio 2012 a 11:30 pm #

        infatti! mi sa che occorre solo sperare nel buon senso di chi prepara questi cibi

  5. Giul 7 febbraio 2012 a 11:27 pm #

    Mamma mia che fame mi viene a leggere questi post culinari…

  6. Alle67 8 febbraio 2012 a 12:02 am #

    credo che siano molto similari a certi pani marocchini….

  7. valeriascrive 8 febbraio 2012 a 4:10 am #

    assaggerei volentieri

  8. simona 8 febbraio 2012 a 10:29 am #

    aaaaah Simit Sarayi! Il mio must per le colazioni a istanbul! momento nostalgia🙂

  9. paroladilaura 8 febbraio 2012 a 4:11 pm #

    sembrano buonissimi! noi vorremmo venire in vacanza l’anno prossimo ad instanbul e leggerti mi dà un assaggino di quello che sarà🙂

  10. wanesia 8 febbraio 2012 a 9:16 pm #

    Conosco questa bonta´.Quando facevo il corso di tedesco avevo un panificio turco e in un mesye ho provato di tutto. Ho scoeprto anche che avevano delle briosche tipiche turche con semi di papavero sopra di una bonta´ indescrivibile^^

  11. Moky 9 febbraio 2012 a 8:15 am #

    Anche a me l’associazione con le bagel e’ venuta subito. Coi semi di sesamo sono le mie preferite… o quelli d papavero? Non importa…
    le bagel sono un cibo assolutamente ebraico, cosi’ come le bialy, e le migliori si trovano nell’area NY e NJ. In alcuni posti famosi,a gente fa la fila al mattino per comprare “the baker’s dozen” (13 bagels) appena uscite dal forno!!

    Sono sempre piu’ intrigata da Istambul… grazie!

    • destinazioneestero 9 febbraio 2012 a 8:20 am #

      I bagel mi piacciono di più dei simit perché sono più morbidi e si farciscono meglio. Ad ogni modo non disdegno neanche quelli turchi anche perché a me non piace il dolce a colazione, preferisco un bel panino!

  12. spiessli 9 febbraio 2012 a 11:31 pm #

    Gnam…

    Io cerco di convincere 3 amiche a fare un weekend a Istanbul da… 3 anni! Ma per il momento niente, la proposta non passa.
    Non demordo!!!

  13. luisella 13 febbraio 2012 a 3:13 pm #

    Buoni i simit! Ne ho portati un paio anche a mio padre e gli sono piaciuti! Mi spiace solo che nel nostro hotel non ci fossero per colazione.

    Buona settimana
    Luisella

  14. niki 16 febbraio 2012 a 12:29 am #

    Mi hai fatto venire fame con la tua descrizione! Ma qui a Cartagena i prodotti da forno sono immangiabili.
    Come si mangia bene nei paesi arabi!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: