Archive | aprile, 2012

Il tulipano nero

25 Apr
Il tulipano nero

Il tulipano nero

Una mia amica nei giorni scorsi ha fotografato il tulipano nero nei giardini di palazzo Dolmabahçe. Il tulipano nero è una delle 112 diverse qualità di tulipani che si possono vedere a Istanbul durante il Lale Festivali.

Il tulipano nero

Il tulipano nero

Le coroncine di Büyükada

24 Apr
Le coroncine di fiori

Le coroncine di fiori

 

Non si può tornare da Büyükada senza aver acquistato almeno una coroncina di fiori.

Te le vendono già sul battello, all’andata, te le ripropongono appena scendi a terra e te le mettono in bella vista su tutte le bancarelle dell’isola.

Noi, per ovvi motivi, ne abbiamo acquistate due.

Una domenica a Büyükada

22 Apr

Con l’arrivo della primavera la famiglia Destinazione, nonni compresi, ha preso l’abitudine delle gite domenicali. Questa volta perché non farsi un bel giro in battello, magari andando in esplorazione di una delle nove Isole dei Principi? E perché non la più grande, quella che misura circa 5 km²?

E così alle 10.40 eravamo tutti a Kabataş per solcare il Mar di Marmara alla volta di Büyükada.

Sembrava che tutta Istanbul avesse avuto la nostra stessa idea. E pensare che avevamo creduto di fare cosa furba andando oggi anziché domani, giorno dedicato alla processione per San Giorgio!

Büyükada - Lo sbarco

Büyükada – Lo sbarco

Sull’isola c’è una lunga passeggiata a mare, su cui si affaccia un numero incalcolabile di ristorantini in cui si può gustare del buonissimo pesce.

Come a Heybeliada, ci sono tantissime villette in legno

Le ville in legno

Le ville in legno

e sull’isola non è pemessa la circolazione delle auto, ma solo delle carrozze trainate dai cavalli, che per la gioia delle Shukorine abbiamo preso per andare al Santuario di San Giorgio, o meglio, al piazzale da cui raggiungere il Santuario… naturalmente a piedi! Cinquecento metri di ardua salita!

Büyükada - Una carrozza

Büyükada – Una carrozza

Mentre percorrevamo il sentiero, ci siamo chiesti a cosa servissero tutti quei fili colorati che si srotolavano fino al Santuario. Solo dopo abbiamo capito che erano delle richieste di grazia e che ad ogni colore corrispondeva una specifica richiesta: rosso l’amore, giallo la salute, bianco la casa…

Le richieste di grazia

I tram di Istanbul

21 Apr
Un tram a Sultahnamet

Un tram a Sultanahmet

Muoversi a Istanbul non è facile essendo una città molto grande e con un traffico problematico. Ma i mezzi di trasporto turchi sono tutti moderni ed efficienti. Uno di questi è il tram che io adoro anche perché passa nelle zone più turistiche come Sultanahmet e scorre lentamente sulle rotaie facendoti sentire sempre in vacanza. Ne passa uno ogni cinque minuti e va da Kabataş e Bağcılar. Le porte sono a livello della strada e ciò rende questo mezzo assolutamente adatto all’uso dei passeggini e fruibile dai disabili.
Per accedere al tram bisogna superare una barriera in cui si inserisce o un gettone da due lire o la Istanbul kart, una tessera magnetica prepagata. Questo fa sì che tutti, ma proprio tutti, paghino il servizio offerto dalla società IETT.

La sposa turca

17 Apr

Nel parco di Emirgan, domenica, c’erano anche tante spose che posavano per il servizio fotografico.

Eccone una con un abito bianco a balze di foggia occidentale ma con il velo indossato alla turca:

Sposa turca

Sposa turca

 

Istanbul dei tulipani

16 Apr
Emirgan korusu

Emirgan korusu

Quando nei mesi scorsi mi lamentavo del clima rigido di Istanbul, c’era sempre qualcuno che mi diceva:

– Vedrai che bello in primavera! Appena spunta il sole Istanbul si riempie di fiori!

Infatti giorni fa avevo cominciato a vedere aiuole fiorite sia nei parchi che per le strade e nelle piazze. Aiuole che diventavano sempre più numerose e varipinte. Con la prevalenza di un tipo di fiore: il tulipano.

Solo più tardi ho capito che era iniziato il Lale Festival, ossia il Festival dei tulipani, che durerà fino al 29 aprile. Sì perché il tulipano – e anche di questo non ero a conoscenza – non è un fiore originario dell’Olanda, ma della Turchia. Non per niente le famose ceramiche di Iznik sono decorate proprio con tulipani stilizzati dai classici colori rosso e blu.

Così tutta la città si è trasformata in un mega giardino fiorito, si calcola che siano stati piantati 15 milioni di bulbi di tulipani, più o meno uno per abitante!

Il parco in cui c’è una maggiore concentrazione di tulipani è l’Emirgan korusu, dove per l’appunto siamo stati ieri:

Emirgan korusu

Emirgan korusu

Emirgan korusu

Emirgan korusu

Emirgan korusu

Emirgan korusu

Navigando sul Bosforo

11 Apr
Ponte sul Bosforo

Ponte sul Bosforo

Qualcuno tempo fa parlandomi delle meraviglie di Istanbul mi ha citato un famoso detto turco: “la vita non può essere così crudele se in fin dei conti posso ancora camminare in riva al Bosforo”. Questa lingua di mare su cui si affacciano l’Europa e l’Asia e che dal Mar di Marmara conduce al Mar Nero è da sempre un luogo affascinante non solo per i turisti ma anche per gli abitanti del posto.

Era da qualche tempo che pensavo di fare un giro sul battello e l’occasione è venuta dalla visita di alcuni amici italiani di cui vi ho parlato nei giorni scorsi. Tra i vari tour proposti dalla Şehir Hatları, la compagnia di traghetti della municipalità di Istanbul, ho scelto il Nostalgic Bosphorus Tour. Il battello si prende più o meno all’altezza del ponte Galata, a Eminönü e in un’ora e mezza arriva ad Anadolu Kavağı, in parte asiatica, quasi al Mar Nero. Effettua cinque fermate intermedie.

La giornata era pressoché estiva e ciò ci ha permesso di assaporare ancora di più questa bellissima gita. Che non è una semplice gita in barca, ma molto di più. E’ la possibilità di vedere gran parte di Istanbul dal mare, con il palazzo Dolmabahçe, la moschea di Ortaköy, il ponte sul Bosforo, il palazzo Beylerbeyi, il ponte Fatih e le numerosissime yalı, ville ottomane in legno che si affacciano direttamente sul’acqua. E’ la gioia di gustare un buonissimo pranzo a base di pesce in una delle soste effettuate dal battello, ed è l’occasione di una lunga passeggiata nei paesini in cui si approda.

Yalı

Yalı

Venditore di pesce ad Anadolu

Venditore di pesce ad Anadolu

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: