Pic-nic alla turca a Polonezkoy

30 Set

Uno dei modi per sfuggire alla folla e al caos di Istanbul è trascorrere il fine settimana nei bellissimi parchi di questa città. Così abbiamo fatto sabato raggiungendo Polonezkoy. L’idea era stata lanciata il venerdì da alcuni amici turchi che proponevano un pic-nic in questo “villaggio dei Polacchi” fondato nel 1842. Non so a voi, ma a me la parola pic-nic ricorda coperte sui prati, colazioni a base di pizze, uova sode, panini, pasta al forno e ovviamente preparazioni di cibi il giorno prima dell’evento.

Quest’ultima del pic-nic è la cosa che mi entusiasma di meno, lo ammetto.

Ecco, in Turchia, almeno per quel tipo di pic-nic fatto da noi non c’è bisogno di tutto questo. Nel parco in cui siamo stati ci sono aree attrezzate con ombrelloni e tavolini. Il barbecue è inserito al centro del tavolo o lateralmente. Il gestore della struttura ti porta antipasti, insalate, pane e bibite. Poi ti fa scegliere la carne (manzo, pollo, agnello) che ti cuoci da te sul barbecue. Io adoro questo tipo di pic-nic! Potrei ripetere l’esperienza molte altre volte! Anche il luogo, Polonezkoy o “villaggio dei Polacchi”, mi ha entusiasmato. Si trova nella parte asiatica di Istanbul, nel distretto di Beykoz. Esso ha mantenuto nel tempo la lingua, la cultura e le tradizioni della Polonia. All’ingresso del villaggio si possono vedere la chiesa e il cimitero cattolico. Attualmente Polonezkoy è un grande polmone verde all’interno di Istanbul. Ci sono hotel, appartamenti e ville per le vacanze o il fine settimana.  Moltissimi sono i negozi che vendono prodotti locali, tra cui frutta e verdura, miele, marmellate e altre delizie fatte in casa. Ma la grande attrazione è il parco con vari tipi di animali: scimmie, pellicani, pappagalli, asini, cavalli, papere, canguri che hanno fatto la gioia delle Shukorine e degli altri bambini che erano con noi.

Polonezkoy

Polonezkoy

Polonezkoy

Polonezkoy

Polonezkoy

Polonezkoy

Polonezkoy

Polonezkoy

Anche l’Insegnante si è divertito a dialogare con gli animali, in particolare con un pitone albino che ha tenuto a lungo sulle spalle.

L'Insegnante e il pitone albino

L’Insegnante e il pitone albino

15 Risposte to “Pic-nic alla turca a Polonezkoy”

  1. Biancume 30 settembre 2012 a 8:03 pm #

    Ecco io per il pitone albino sarei potuto svenire, che coraggio !!

  2. Laura 30 settembre 2012 a 8:13 pm #

    Quella del pic-nic del fine-settimana deve essere un’usanza molto diffusa. Quando siamo stati a Istanbul, durante il tragitto in taxi (o taksi :)) fino all’hotel abbiamo visto centinaia di persone bivaccare sui prati che costeggiavano la strada. La maggior parte sembrava dotata di bbq portatile, ma magari alcuni di loro avranno beneficiato come voi del comodo servizio pic-nic di cui parli..

    Complimenti all’Insegnante per il coraggio!

    • destinazioneestero 30 settembre 2012 a 8:19 pm #

      Sì, è un’usanza molto diffusa fra i turchi trascorrere il fine settimana nei parchi. Tu che sei stata a Istanbul e sei riuscita a cogliere così bene lo spirito di questa città sai perché!

  3. Mom 30 settembre 2012 a 11:31 pm #

    Io invece amo i picnic nel loro antico concetto!!! Ma sono certa mi piacerebbe anche quello.

    Baci, Renata

  4. Piperpenny 1 ottobre 2012 a 10:14 am #

    No vabbé stupendo!! Devo tornare a Istanbul solo per questo!
    Ecco, magari il pitone però lo lascio in pace, eh…

  5. Amedeo 1 ottobre 2012 a 2:54 pm #

    Fantastico!
    Ammetto che sì, forse la cosa un po’ mi spaventa: il pic-nic non sta anche nel preparare cose e cosette e cosucce per una famigliola intera?
    Ma forse no, stare comodi ci piace.😀 L’importante è non perdere contatto con la bellezza delle cose, in fondo.

  6. laGattaGennara 1 ottobre 2012 a 2:57 pm #

    che me-ra-vi-gli-a

  7. kike 2 ottobre 2012 a 9:38 am #

    Ehm, ma il pitone che faceva? Se ne stava lì buono buono?

  8. laubao 2 ottobre 2012 a 11:20 pm #

    Interessante questo modo di fare i pic-nic…a me piacerebbe tantissimo!! Bello il parco con tutti gli animali, e curioso il fatto che in Turchia ci sia il “villaggio dei Polacchi”! …devo cercare la storia…sarà interessante!

  9. noiduenelmondo 3 ottobre 2012 a 9:17 pm #

    Io ho visto nella maggior parte dei parchi degli USA dove sono stata che sono onnipresenti i tavoli di legno e panche + barbecue con griglia dove ognuno può arrostiere a suo piacimento portando l’occorrente da casa però🙂 Niente omino che distribuisce la materia prima però ..
    L’ultima foto mi mette l’ansia !!! Che spavento …
    Dancer

  10. MammainCina 4 ottobre 2012 a 4:00 am #

    La griglia incorporata al tavolo……sono anni che spingo per un trasferimento in Turchia, al limite io qui rimedio un grande raviolo con la cannuccia!

  11. luviluvi 4 ottobre 2012 a 4:17 pm #

    Che brividi! Non sopporto i rettili che sono invece la gioia della mia secondogenita:)

Trackbacks/Pingbacks

  1. Pic-nic alla turca a Polonezkoy « Adampol-Polonezkoy - 8 novembre 2012

    […] Pic-nic alla turca a Polonezkoy. […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: