Tag Archives: Parte asiatica

Pic-nic alla turca a Polonezkoy

30 Set

Uno dei modi per sfuggire alla folla e al caos di Istanbul è trascorrere il fine settimana nei bellissimi parchi di questa città. Così abbiamo fatto sabato raggiungendo Polonezkoy. L’idea era stata lanciata il venerdì da alcuni amici turchi che proponevano un pic-nic in questo “villaggio dei Polacchi” fondato nel 1842. Non so a voi, ma a me la parola pic-nic ricorda coperte sui prati, colazioni a base di pizze, uova sode, panini, pasta al forno e ovviamente preparazioni di cibi il giorno prima dell’evento.

Quest’ultima del pic-nic è la cosa che mi entusiasma di meno, lo ammetto.

Ecco, in Turchia, almeno per quel tipo di pic-nic fatto da noi non c’è bisogno di tutto questo. Nel parco in cui siamo stati ci sono aree attrezzate con ombrelloni e tavolini. Il barbecue è inserito al centro del tavolo o lateralmente. Il gestore della struttura ti porta antipasti, insalate, pane e bibite. Poi ti fa scegliere la carne (manzo, pollo, agnello) che ti cuoci da te sul barbecue. Io adoro questo tipo di pic-nic! Potrei ripetere l’esperienza molte altre volte! Anche il luogo, Polonezkoy o “villaggio dei Polacchi”, mi ha entusiasmato. Si trova nella parte asiatica di Istanbul, nel distretto di Beykoz. Esso ha mantenuto nel tempo la lingua, la cultura e le tradizioni della Polonia. All’ingresso del villaggio si possono vedere la chiesa e il cimitero cattolico. Attualmente Polonezkoy è un grande polmone verde all’interno di Istanbul. Ci sono hotel, appartamenti e ville per le vacanze o il fine settimana.  Moltissimi sono i negozi che vendono prodotti locali, tra cui frutta e verdura, miele, marmellate e altre delizie fatte in casa. Ma la grande attrazione è il parco con vari tipi di animali: scimmie, pellicani, pappagalli, asini, cavalli, papere, canguri che hanno fatto la gioia delle Shukorine e degli altri bambini che erano con noi.

Polonezkoy

Polonezkoy

Polonezkoy

Polonezkoy

Polonezkoy

Polonezkoy

Polonezkoy

Polonezkoy

Anche l’Insegnante si è divertito a dialogare con gli animali, in particolare con un pitone albino che ha tenuto a lungo sulle spalle.

L'Insegnante e il pitone albino

L’Insegnante e il pitone albino

Annunci

Bağdat Caddesi: lo shopping nella parte asiatica di Istanbul

30 Ago
Il ponte del Bosforo

Il ponte del Bosforo

Non sono un’amante dello shopping, ma a Istanbul è facile lasciarsi coinvolgere in lunghe passeggiate fra le vetrine dei negozi. E se dico lunghe intendo proprio così. Oggi, superato il ponte del Bosforo con un autobus a due piani della linea IETT, mi sono diretta verso la Bağdat Caddesi – nella parte asiatica di Istanbul – un viale che scorre per 6 km da Bostancı a Kızıltoprak, lungo il mar di Marmara.

Qui si trovano tutti i brand più famosi, sia turchi che internazionali. Questo vale non solo per l’abbigliamento ma anche per la ristorazione. Quando poi i piedi non reggono più e il portafogli è quasi vuoto, si può saltare su un dolmuş (taxi collettivo) e farsi portare fino a Kadıköy, dove si prende il battello per il lato europeo.

Unico lato negativo è che la via non è pedonale e il traffico è veramente notevole. Tra l’altro oggi a Istanbul si celebrava la “Festa della vittoria”, in ricordo della battaglia di Dumlupınar, quella che portò all’indipendenza nel 1922 contro l’invasore greco. Tra lo sventolio delle bandiere per le strade c’era anche un motoraduno molto simpatico e rumoroso.

Motoraduno

Motoraduno

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: